il Cardinale



Articolo di Don Antonio Pelosi pubblicato su "Latinitas" libro IV, anno 1998.


16Kb

Biografia Cardinal Casaroli


33Kb

 


La Biografia del Cardinale Agostino Casaroli
  • 1914 (24 novembre) Nasce a Castel San Giovanni (Piacenza) in una famiglia di modeste condizioni economiche.
  • 1937 (maggio) E’ ordinato sacerdote dopo aver studiato al Seminario vescovile di Bedonia e al Collegio Alberoni di Piacenza. Nello stesso anno entra, a Roma, nella Pontificia accademia ecclesiastica per seguire i corsi preparatori alla diplomazia vaticana.
  • 1939 Si laurea in diritto canonico presso l' Ateneo Lateranense, dove si era iscritto tre anni prima.
  • 1940 Entra in servizio in Segreteria di Stato, nella Sezione degli Affari ecclesiastici straordinari, in qualità d’archivista.
  • 1947 Segue un corso di perfezionamento presso la Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale.
  • 1950-61 In Segreteria di Stato, come minutante, si occupa specificamente dell’America Latina, compiendo anche alcune missioni. Nel 1955 accompagna il cardinale Piazza e monsignor Antonio Samorè a Rio de Janeiro per la prima conferenza dell'episcopato latino-americano, alla cui preparazione egli aveva lavorato da Roma. Nel 1958, in qualità di delegato pontificio, si reca in Spagna, per la consegna della berretta cardinalizia al cardinale arcivescovo di Siviglia, Bueno y Monreal. Dal 1958 al 1961 insegna stile diplomatico alla Pontificia accademia ecclesiastica.
  • 1961 (marzo) E' nominato da Giovanni XXIII sottosegretario del la Congregazione per gli Affari ecclesiastici straordinari accanto a monsignor Giovanni Battista Scapinelli di Lèguigno. Lo stesso mese guida la delegazione della Santa Sede alla Conferenza delle Nazioni Unite sulle relazioni diplomatiche che si svolge a Vienna.
Il Cardinale Agostino Casaroli da fanciullo
  • 1963 Sempre a Vienna, partecipa alla Conferenza delle Nazioni Unite sulle relazioni consolari, firmando per conto della Santa Sede la relativa convenzione. Partendo da Vienna compie, su disposizione del Papa, due viaggi a Budapest e a Praga per riprendere i contatti, interrotti da anni, con i governi comunisti.
  • 1964 (luglio) Si reca a Tunisi per lo scambio degli strumenti di ratifica del modus vivendi stipulato tra la Santa Sede e la Tunisia sulla presenza della Chiesa cattolica nel paese.(settembre) Firma a Budapest un primo parziale agreement tra la Santa Sede e l'Ungheria.
  • 1965 (febbraio) Si reca a Praga per concordare con il governo la concessione del permesso per monsignor Josef Beran, arcivescovo di Praga, di potersi recare a Roma per essere creato cardinale. II governo cecoslovacco impone che Beran non faccia pili ritorno in patria, ma accetta la nomina da parte della Santa Sede di un amministratore sede plena di quell’arcidiocesi nella persona di monsignor Frantisek Tomasek.
pag. 1 - 2 - 3 - 4 - 5

 

  home | il Cardinale | le Pubblicazioni | la Rassegna Stampa | l'Associazione | i Convegni | i Links
 
Web-design LTT